PD/PE Realizzazione sottopasso pedonale e installazione ascensori nelle stazioni della linea Messina – Catania

Architettura Ott 11, 2023

I servizi di ingegneria, nei diversi livelli di progettazione, riguardano principalmente nelle stazioni di Alì Terme, Alcantara e Santa Teresa di Riva della linea Messina-Catania, la scrivente incaricata dello sviluppo del progetto delle seguenti opere:

  • Realizzazione di un nuovo sottopassaggio pedonale di stazione;
  • Realizzazione di n. 2 corpi scala-ascensori di collegamento al sottopassaggio e relative pensiline di
    protezione;
  • Adeguamento ad H=55 cm dell’esistente marciapiedi a servizio del 1° binario di stazione;
  • Realizzazione del nuovo marciapiede (H=55 cm) a servizio del 2° binario di stazione (stazione di Alì Terme e Santa Teresa di Riva);
  • Prolungamento ed adeguamento ad H=55 cm dell’esistente marciapiedi a servizio del 2° e 3° binario di stazione (stazione di Alcantara);
  • Installazione della segnaletica di sicurezza e fissa di stazione, percorsi e mappe tattili ed opere accessorie per l’abbattimento delle barriere architettoniche;
  • Realizzazione degli impianti di illuminazione LFM dei marciapiedi, delle rampe scale, del sottopassaggio e del prospetto fabbricato;
  • Realizzazione del nuovo quadro generale Luce e F.M.;

Alcantara

La stazione di Alcantara è sita in località Giardini Naxos nel comune metropolitano di Messina (ME) in Sicilia.
La stazione venne costruita nella zona soprastante l’abitato di Giardini-Naxos. Venne aperta il 3 gennaio 1867, tra gli anni ‘30 e ‘50 subì un radicale rinnovamento con un ampliamento del piazzale di stazione e la ricostruzione del piccolo edificio originario sostituito da uno più grande di disegno moderno e lineare nell’ambito dei lavori di costruzione della linea per Randazzo.

La stazione di Alcantara si sviluppa su un unico livello, è dotata di due marciapiedi a servizio dei viaggiatori, di cui il 1° marciapiede ha lunghezza 150 m e larghezza media 4,5 m, il secondo marciapiede si sviluppa per una lunghezza di 150 m ed ha una larghezza di 6,00 m., il terzo marciapiede (non a servizio dei viaggiatori) si sviluppa per una lunghezza di 150 m ed ha una larghezza di 6,00 m; tutti i marciapiedi presentano una quota di 25 cm sul p.f. e presentano un ciglio in pietra con pavimentazione in masselli autobloccanti in cemento di colore grigio. Attualmente sono collegati con passaggio a raso. Ad oggi non risultano presenti sistemi tattili per ipovedenti. Il primo marciapiede risulta parzialmente coperto da una pensilina in CLS, integrata al fabbricato viaggiatori. rispetto a tali evidenze il progetto prevede una pluralità di interventi volti all’adeguamento agli standard RFI e STI PRM 2014 attraverso:

• Realizzazione di un nuovo sottopassaggio pedonale di stazione dalla parte opposta del fabbricato viaggiatori,

quindi lato Messina.

• Realizzazione di n. 2 corpi scala-ascensori di collegamento al sottopassaggio e relative pensiline di

protezione;

• Adeguamento ad H=55 cm dell’esistente marciapiedi a servizio del 1° binario di stazione;

• Prolungamento ed adeguamento ad H=55 cm dell’esistente marciapiedi a servizio del 2° e 3° binario di

stazione;

• Installazione della segnaletica di sicurezza e fissa di stazione, percorsi e mappe tattili ed opere accessorie

per l’abbattimento delle barriere architettoniche;

• Sistemazione dell’area di ingresso alla stazione.

Alì Terme

La stazione di Alì Terme è sita in località del comune omonimo e fa parte dell’area metropolitana di Messina (ME) in Sicilia. La stazione di Ali’ Terme si sviluppa su un unico livello, è dotata di due marciapiedi a servizio dei viaggiatori, di cui il 1° marciapiede ha lunghezza 250 m e larghezza media 3,5 m, il secondo marciapiede si sviluppa per una lunghezza di 180 m ed ha una larghezza di 2,00 m.

Il progetto prevede la realizzazione di un sottopasso pedonale che colleghi il primo e il secondo nuovo marciapiede. Al momento, la stazione di Alì Terme si sviluppa su un unico livello, è dotata di due marciapiedi a servizio dei viaggiatori, di cui il 1° marciapiede ha lunghezza 182 m e larghezza media 3,5 m, il secondo marciapiede si sviluppa per una lunghezza di 205 m ed ha una larghezza di 3,00 m. Tutti i marciapiedi presentano una quota di 25 cm sul p.f. e presentano un ciglio in pietra con pavimentazione in cemento di colore grigio, rosa in occasione di manutenzioni e nuove canalizzazioni. Ad oggi non risultano presenti sistemi tattili per ipovedenti. Il primo marciapiede risulta parzialmente coperto da una pensilina in CLS, integrata al fabbricato viaggiatori. il progetto prevede una pluralità di interventi volti all’adeguamento agli standard RFI e STI PRM 2019 attraverso:

• Demolizione del 3° e 4° Binario;

• Realizzazione di un nuovo sottopassaggio pedonale di stazione;

• Innalzamento del 1° e costruzione del nuovo 2° marciapiede ad H=+55cm;

• Realizzazione di n. 2 corpi scala-ascensori di collegamento al sottopassaggio e relative pensiline di

protezione;

• Installazione della segnaletica di sicurezza e fissa di stazione, percorsi e mappe tattili ed opere accessorie

per l’abbattimento delle barriere architettoniche.

Santa Teresa

La stazione di Santa Teresa di Riva è sita in località del comune omonimo e fa parte dell’area metropolitana di Messina (ME) in Sicilia. La stazione venne aperta il 12 dicembre 1866, con il nome di stazione di Santa Teresa, contestualmente all’apertura all’esercizio del tronco ferroviario Messina-Giardini della ferrovia Messina-Catania, che era parte del programma di costruzioni ferroviarie in Sicilia della Società Vittorio Emanuele. La stazione venne costruita tra la strada statale 114, che attraversa l’abitato, e il popoloso quartiere Torrevarata.

La stazione di Santa Teresa si sviluppa su un unico livello, è dotata di due marciapiedi a servizio dei viaggiatori, di cui il 1° marciapiede ha lunghezza 182 m e larghezza media 3,5 m, il secondo marciapiede si sviluppa per una lunghezza di 205 m ed ha una larghezza di 3,00 m. Tutti i marciapiedi presentano una quota di 25 cm sul p.f. e presentano un ciglio in pietra con pavimentazione in cemento di colore grigio, rosa in occasione di manutenzioni e nuove canalizzazioni. Ad oggi non risultano presenti sistemi tattili per ipovedenti. Il primo marciapiede risulta parzialmente coperto da una pensilina in CLS, integrata al fabbricato viaggiatori. il progetto prevede una pluralità di interventi volti all’adeguamento agli standard RFI e STI PRM 2019 attraverso:

• Demolizione del 3° e 4° Binario;

• Realizzazione di un nuovo sottopassaggio pedonale di stazione;

• Innalzamento del 1° e costruzione del nuovo 2° marciapiede ad H=+55cm;

• Realizzazione di n. 2 corpi scala-ascensori di collegamento al sottopassaggio e relative pensiline di

protezione;

• Installazione della segnaletica di sicurezza e fissa di stazione, percorsi e mappe tattili ed opere accessorie

per l’abbattimento delle barriere architettoniche.

Per admin

Translate »